vene grezze copertina

La Natura sceglie forme uniche e spontanee,
non faccio altro che evidenziarne il carattere,
sublimi e grezze

stefano vene grezze on hela

In un mondo che corre sempre più impazzito, nasce spontaneamente l’esigenza di allontanarsi da tutto ciò che comprime e massifica la propria esistenza, parlo di quelle celle luccicanti, rumorose  che custodiscono i non-luoghi riconosciuti come appaganti.

Da qui prende coraggio la volontà di rallentare, guardarsi attorno e trovare un momento per se stessi.. esistere, godere, provare sensazioni basiche primordiali, pure.

Passeggiare in un bosco montano e li fermarsi, magari appoggiati ad un tronco, divertendosi a trovare, giocando con raggi di luce tra i rami, delle forme sempre uniche ed irripetibili e poi respirare…  lasciando, anche solo per pochi istanti, che la mente trovi pace dalla frenesia della società.

O semplicemente seduti a guardare l’energia del Mare, che con maestria plasma, cesella ogni cosa domandandosi come quel pezzo di legno da poco spiaggiato, abbia percorso tanta strada balia dei flutti..

Forse sì saranno sono pensieri vuoti.. ma un balsamo in grado strappare quelle becere macchinazioni cerebrali in forza al nostro quotidiano, medicando lo Spirito.

Il mio desiderio è di Ritrovare il pathos di quei momenti sereni in Natura ricostruendoli in casa.

Assemblare pezzi unici tenendo presente gli spazi ove daranno il loro essere, col rispetto verso gli elementi senza intaccarne la ruvida autenticità dando semplicemente luce alla loro energia per ottenere ambienti soffusi ed ovattati contemplativi sempre differenti.